L’ippopotamo… Tenero eppure così pericoloso!!!

IPPOPOTAMO
FAMIGLIA: Hippopotamidae
GENERE: Hippopotamus
SPECIE: anphibius
IMPRONTE: misura 250mm

Tutti ricorderanno il tenero Pippo, l’ippopotamo che per anni ha rappresentato una nota marca di pannolini per bambini.

LE PUBBLICITA' DEGLI IPPOPOTAMI… | Hippo Mania
Ve lo ricordate?

Questi paffuti e giganti animali, non sono proprio dolci e docili come lo era Pippo, infatti non sono pochi i casi in cui gli ippopotami hanno attaccato l’uomo, sia in acqua che fuori.

Malgrado la sua enorme mole che lo porta a raggiungere i 2500 Kg di peso, sono mammiferi assai veloci e, in acqua arrivano a circa 40 Km/h mentre sulla terraferma a 20 Km/h e di sicuro non sempre noi umani riusciamo a toccare tali velocità per sfuggire ad un attacco. Diciamo pure che con i giusti accorgimenti potremmo osservare gli ippopotami in tutta sicurezza.

Di norma sono molto aggressivi in presenza dei loro piccoli, oppure quando sono fuori dai fiumi e ci si frappone tra l’animale e l’acqua mentre è intento a tornare nel suo habitat, appunto i fiumi e i laghi.

Sono animali che passano la maggior parte del tempo immersi nell’acqua per uscire nelle ore notturne e pascolare nei prati per brucare e ingurgitare i circa 40 kg di erba di cui hanno bisogno ogni giorno.

Gli incidenti che avvengono più spesso sono quando ci si avvicina agli ippopotami con piccole imbarcazioni come le canoe e inavvertitamente si passa sopra o molto vicino a questi mammiferi.

Ovviamente per chi fa safari dalla macchina o boat safari da imbarcazioni adeguate non esiste alcun tipo di rischio e si, possono osservare, in tutto il loro splendore.

Sono animali assai particolari e la conformazione del loro corpo ci crea simpatia, molto paffuti, con la zampe corte e le orecchie piccoline che muovono velocemente, suscitano l’ammirazione di grandi e piccini.

Sono soliti passare tutto il giorno immersi nell’acqua perché, non essendo dotati di peli e ghiandole sudoripare, non hanno protezione dai forti raggi solari dell’Africa.

Grazie a questa necessità di stare immersi per molte ore, la testa dell’ippopotamo è “progettata” per stare quasi completamente immersa, come tutto il resto del corpo, lasciando fuori solo le narici, gli occhi e le orecchie che essendo allineati restano a pelo dell’acqua.

CURIOSITÀ:

  • Corre fino a 40 Km/h in acqua e 20 Km/h terraferma
  • Longevità fino a 60 anni
  • Lunghezza circa 4mt e altezza al garrese 150 cm
  • La testa dell’ippopotamo può superare i 200 Kg di peso
  • Riescono a rimanere in apnea fino a 15 minuti
  • Gli esemplari maschi durante la defecazione sono soliti agitare freneticamente la coda per spargere le feci in molti punti, si pensa per segnare il territorio

E’ l’unico animale in grado di comunicare sia fuori che dentro l’acqua, in acqua vocalizzano con dei fischi e gorgheggi simili a quelli dei delfini.

Se vuoi essere sempre informato sul Sudafrica non ti resta che seguirci, puoi trovare interessanti anche questi articoli:

Safari in Sudafrica… quale scegliere

Big Five

Safari al Kruger: quel giorno tra i Licaoni

Jackal: l’amico fidato dei ranger

Io sono Il Re

Franca: la balena australe

La Pantera: esperienza sudafricana

Il sanguinario Squalo

La bella e lunga Giraffa

Un cavallo a strisce… la Zebra

I Timon della Savana: i Suricati

Il lupo della Savana: il Licaone

Niala: l’antilope in calzettoni

Sawubona EXPLORATORE

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social

Leave a Reply

Solve : *
21 + 26 =